tram

In tram verso il cammino di Santiago

A nord della Spagna c’è un itinerario che continua a essere attraversato a piedi da migliaia di persone ogni mese. E’ il Cammino di Santiago di Compostela, 800 Km dal comune francese di Saint Jean Pied de Port fino al santuario di Compostela presso cui ci sarebbe la tomba di Giacomo, apostolo di Gesù. E poi oltre verso l’oceano atlantico. Chi parte impiega circa un mese per portare a termine questa impresa. Eppure Domenica 14 Ottobre a Milano qualcuno è riuscito a farlo tutto, o quasi, in circa un’ora.

Merito del comune, grazie all’iniziativa “DomenicAspasso” e di ATM che ha proposto “I Tram delle sorprese”, due tram speciali con letture, giochi e laboratori per adulti e bambini che hanno circolato per il centro storico mostrando un modo diverso di viaggiare.

Ma sopratutto merito di Miriam Giovanzana, autrice del libro fotografico “Inconsueti Giorni” edizione Terre di Mezzo, presentato sullo storico Tram 1503, una vettura del 1929 completamente in legno, comodi cuscini rossi e un’elegante luce soffusa. Studenti, operai,pensionati, dottori o avvocati. Giovani o vecchi. Sul Cammino non importa chi sei. In quei giorni hai a disposizione solo le tue gambe e uno zaino con il minimo necessario. Riscoprire l’arte del camminare a piedi con altre persone accanto, uniti verso una meta, come un viandante in cerca di redenzione, in una società moderna che spesso si dimentica il suono del silenzio, il rumore dei passi sul terreno, il meditare e avere pazienza. Oltre 100 foto in bianco e nero, con cui l’autrice ha fatto camminare verso Santiago tutti i passeggeri, unendo le immagini con spunti di un diario personale, carico di emozioni, profondità e riconoscenza di chi ha scoperto il dono della gratuità, del saper ricevere mettendosi semplicemente in cammino.

 

Annunci